Coordinatore della Sicurezza - Dlgs 81/2008 e s.m.i

REDAZIONE PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO (PSC)

PSCE’ lo strumento finalizzato all'individuazione, l'analisi e la valutazione di:
- rischi e  conseguenti procedure
- apprestamenti e  attrezzature atti a garantire, per tutta la durata dei lavori, il rispetto delle norme per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori
- stima dei relativi costi che non sono soggetti al ribasso nelle offerte delle imprese esecutrici.
Nella redazione del piano vengono valutate le misure di prevenzione dei rischi risultanti dalla eventuale presenza simultanea o successiva di più imprese o dei lavoratori autonomi. La redazione ,del Piano di Sicurezza prevede la valutazione dell'utilizzo di impianti comuni quali infrastrutture, mezzi logistici e di protezione collettiva.
Il piano è costituito da una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla complessità dell'opera da realizzare ed alle eventuali fasi critiche del processo di costruzione. In particolare il piano contiene, in relazione alla tipologia del cantiere interessato, i seguenti elementi: 
Il PSC viene predisposto dal "CSP" Coordinatore per la Progettazione dei Lavori (art. 4 D. Lgs. 494/96 s.m.i.) dell'opera, durante la fase di progettazione e deve essere aggiornato dal "CSE" Coordinatore per l'esecuzione dei lavori (art. 5 D. Lgs. 494/96 s.m.i.). 
Le condizione per la predisposizione del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) sono:
- cantieri con più imprese ed entità uomini-giorno superiore a 200;
- cantieri con più imprese ed entità uomini-giorno inferiore a 200 in presenza di rischi particolarmente aggravati (allegato II al D. Lgs. 494/96);
- cantieri, con entità uomini-giorno superiore a 200 in cui, dopo l'affidamento dei lavori ad un'unica impresa, l'esecuzione dei lavori o parte di essi è affidata a più imprese.

PREDISPOSIZIONE DEL FASCICOLO DELLA MANUTENZIONE

Fasc_sicNell'ambito dei lavori pubblici (D. Lgs. 163/06 e regolamento di attuazione DPR 554/1999 art. 40) al fine di mantenere il valore economico nel tempo degli immobili e mantenerli in condizioni di funzionalità ed efficienza è pevista la predisposizione del Piano di Manutenzione dell'Opera.
La predisposizione del piano di manutenzione deve essere affidata al progettista che deve collaborare con il coordinatore per la progettazione ed esecuzione dei lavori al fine di effettuare scelte comuni volte alla sicurezza degli utilizzatori dell'opera (Piano di Manutenzione) ed alla sicurezza dei manutentori dell'opera (Fascicolo Tecnico).